Firma dell’accordo con IGAD per il sostegno alla Scuola Internazionale di Veterinaria di Sheikh.

Nairobi, 26 Agosto 2019 – Firma dell’accordo per il sostegno alla Scuola Internazionale di Veterinaria di Sheikh in presenza di S. E. Ambasciatore Carlo Campanile e del Segretario Esecutivo di IGAD, Ing. Mahboub M Maalim.

L’ottima collaborazione tra l’Italia e IGAD, che risale al 2002, si e’concretizzata oggi con il sostegno ad un intervento di primaria rilevanza nel settore dell’educazione terziaria in Somalia: la Scuola Internazionale di Veterinaria di Sheikh, a copertura regionale, contribuisce alla formazione di professionisti specializzati nel campo della medicina veterinaria, dell’agricoltura e della gestione ambientale, con un impatto importante per lo sviluppo e il miglioramento delle condizioni socio-economiche delle comunità locali, nonché sulla preservazione del fragile ecosistema delle terre aride e semi-aride in Somalia.

Anche grazie all’impegno protrattosi nel tempo, l’Italia è considerata il partner di riferimento per il sostegno ad una istituzione che costituisce un esempio di eccellenza nel campo della formazione superiore in Somalia nel settore della medicina veterinaria.

Grazie a questo contributo, l’Italia conferma il supporto alla scuola e ai 50 nuovi studenti provenienti da tutta la Somalia e dalla regione del Corno d’Africa. Con una percentuale occupazionale dell’87% degli studenti laureati impiegati in Somalia nei settori del commercio del bestiame e dell’agricoltura, l’iniziativa offre una prospettiva occupazionale concreta per i giovani somali, prevenendo così il fenomeno delle migrazioni all’estero. Inoltre la scuola fornisce una alternativa concreta e accessibile ai giovani somali rispetto all’arruolamento presso milizie armate, combattendo così il reclutamento nelle file di organizzazioni di matrice terroristica e migliorando la sicurezza e la stabilità del paese.

Il Segretario Esecutivo di IGAD, Ing. Mahboub Maalim ha espresso apprezzamento per la collaborazione duratura nel tempo con l’Italia,e  per il supporto ad una istituzione che ha una copertura regionale e annovera studenti provenienti da ogni parte della regione del Corno D’Africa. Aumentando il numero di professionisti altamente qualificati nei settore della medicina veterinaria, della zootecnia e della gestione ambientale, settori cruciali nell’economia locale, le comunità sono messe in grado di esportare bestiame di ottima qualità, con un ritorno concreto sullo sviluppo delle condizioni socio-economiche.

Infine, S.E. l’Ambasciatore Italiano Carlo Campanile ha voluto sottolineare l’importanza dell’aspetto ambientale dell’intervento. Grazie alla Scuola Internazionale di Veterinaria di Sheikh, le nuove generazioni sono in grado di gestire il fragile ecosistema locale delle terre aride e semi-aride della regione, prevenendo il sovra sfruttamento e la conseguente desertificazione.

Posted in .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *