Cerimonia di inizio lavori di riabilitazione all’ospedale Benadir di Mogadiscio

Mogadiscio, 8 Settembre 2019.

Le condizioni di salute della popolazione in Somalia sono tra le piu’ critiche al mondo, la Somalia e’ agli ultimi posti negli indicatori globali della qualita’ della vita.

Piu’ di 20 anni di guerra civile hanno seriamente minato la capacita istituzionale del governo somalo di offrire servizi sociali – in particolar modo servizi sanitari – alla popolazione. Questo ha causato il proliferare di cliniche e ambulatori privati, senza nessun controllo, molto spesso senza le medicine e le strumentazioni mediche di base, e con personale non sempre qualificato.

Da decenni la Cooperazione Italiana e’ in prima linea per il sostegno del settore sanitario in Somalia. Grazie al programma Novazione, strutture sanitarie e ospedaliere sono state ristrutturate e riabilitate in tutto il paese. In questa linea, si colloca quest’ultimo intervento presso l’ospedale Benadir, che rappresenta uno dei maggiori centri pediatrici della regione e il maggiore centro per il trattamento in caso di epidemia di colera.

Il presente intervento riguarda la riabilitazione delle sale parto, sala operatoria, e unità di cure intensive. Si stima che al termine dell’intervento il reparto materno infantile sarà in grado di assistere piu’ di 3.000 neonati ogni anno. Un supporto italiano che all’ospedale Benadir e’ gia iniziato dall’epoca coloniale, quando medici e infermieri italiani erano direttamente impiegati nell’ospedale.

Con questo intervento l’Italia si conferma ancora una volta a fianco della Somalia per la promozione della salute dei bambini e delle mamme nel paese.

Posted in .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *