Conclusosi a Mogadiscio il Somalia Partnership Forum 2019

Il 1 e 2 Ottobre 2019 il Governo Federale della Somalia ha ospitato a Mogadiscio il Somalia Partnership Forum, opportunità di dialogo ad alto livello sullo sviluppo politico, economico e sociale del paese, delineando gli obiettivi di lungo termine in concertazione con la comunità internazionale. Il Forum ha visto una nutrita partecipazione da parte non solo dei donatori tradizionali (Unione Europea, Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Australia, ecc.), ma anche dei Paesi della Lega Araba, di Cina, Turchia, Giappone, di alcuni paesi del bacino del Mediterraneo (Israele e Egitto, tra gli altri),  di paesi della regione (Etiopia, Djibouti, Sudan), e delle maggiori organizzazioni internazionali (agenzie ONU, Banca Mondiale, Organizzazione per la Cooperazione Islamica). L’ Italia è  stata rappresentata dall’ Inviato Speciale del Ministero degli Affari esteri per il Corno d’Africa, ministro plenipotenziario Luciano Pezzotti.

Nel corso degli ultimi anni lo sviluppo istituzionale della Somalia ha compiuto progressi tangibili nelle quattro aree prioritarie della sicurezza e stabilità, sviluppo economico, sviluppo politico e sviluppo sociale. Tali aree formano le quattro Road Maps del nuovo Piano di Sviluppo Nazionale della Somalia 2020-2024. Obiettivo principale del Forum, pertanto, è stato quello di raggiungere un accordo strategico comune tra il governo della Somalia e la comunità internazionale, includendo anche rappresentanti della società civile, su una visione comune ed un Mutual Accountability Framework per monitorare il raggiungimento degli obiettivi in ognuna delle aree prioritarie, e allineare gli interventi ad una linea di azione condivisa che, nel rispetto delle prerogative dei singoli donatori, corrisponda al piano di sviluppo nazionale.

Tale forum ha pertanto rappresentato una piattaforma fondamentale per l’avanzamento delle riforme secondo una traiettoria ben definita, al fine di rafforzare lo stato di diritto e le istituzioni governative legittime, contrastando così il potere di forze illegali e di matrice terroristica presenti sul territorio . Grazie al Forum, è stata delineata una visione comune del governo e condivisa a livello internazionale per raggiungere gli obiettivi pre-definiti nelle quattro aree tematiche, con l’impegno generale e condiviso di allineare risorse e azioni su priorità mutualmente concordate.

Posted in .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *