Mogadiscio – Giornata Mondiale per il Lavoro Dignitoso

La Federazione dei Sindacati Somali (FESTU) si è unita al movimento sindacale di tutto il mondo per celebrare la Giornata Mondiale del Lavoro Dignitoso il 7 ottobre 2020, organizzando un seminario commemorativo sul tema: “Rendere le condizioni di lavoro dignitose e lo sviluppo inclusivo una realtà per tutti”.

All’evento hanno partecipato leader e attivisti sindacali, Alexio Musindo, Direttore dei Paesi del Corno d’Africa dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), Mban Kabu, Specialista Regionale per l’Educazione dei Lavoratori, ILO-ACTRAV, e Guglielmo Giordano, titolare delle sede di Mogadiscio dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

La Cooperazione Italiana ha senza dubbio contribuito immensamente alla ricostruzione del movimento operaio somalo nel dopoguerra. Come partner internazionale per lo sviluppo AICS continua a svolgere il suo ruolo in Somalia sostenendo attualmente l’OIL e la FESTU attraverso il progetto “Occupazione e lavoro dignitoso per la pace e la resilienza in Somalia”, di cui questo evento ha fatto parte.

Questo progetto ha l’obiettivo di rafforzare la capacità dei sindacati di contribuire ad una società somala più pacifica, inclusiva, coesa e sostenibile, sia rafforzando la capacità del movimento sindacale in Somalia di svolgere un ruolo attivo nel processo di sviluppo, promuovendo le norme del lavoro e la giustizia sociale, sia rafforzando il dialogo sociale e gli impegni politici autentici – sulla base delle aspirazioni del popolo somalo.

La lotta per un lavoro dignitoso per tutti non è un evento, ma un processo continuo, e il 7 ottobre è il giorno dedicato ai lavoratori per riflettere sulle questioni scottanti che affliggono i lavoratori in tutto il mondo, in particolare in questo momento che vede un peggioramento del mercato del lavoro sotto le devastazioni della terribile pandemia da coronavirus.

La Federazione ha rinnovato il suo sostegno a favore di un nuovo contratto sociale per la ripresa e la resilienza della Somalia, invitando le autorità somale, il settore privato, le altre parti interessate e la comunità internazionale, a raddoppiare gli sforzi per affrontare con decisione le molteplici crisi che hanno devastato la Somalia attraverso investimenti sostenibili per una ripresa economica verde e di transizione giusta, che garantisca la protezione sociale per tutti, un salario giusto, un ambiente di lavoro sicuro e sano, il rispetto dei diritti sul lavoro e una cultura del dialogo sociale per la governance del mercato del lavoro.

Posted in .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *